Biografia

nn

Il percorso artistico di Nunzio Di Fabio inizia a 15 anni, con l'uso esclusivo della china e matita su carta. Dopo questa parentesi (1982 – 1986) si trasferisce a Bologna dove si laurea in Scienze Politiche. Nel 1990 intraprende lo studio delle tecniche per la conoscenza di se’ con un autentico Istruttore del Sistema Isoterico che lo porteranno a viaggiare per 10 anni, in America Latina, immerso per lunghi periodi in una natura ancora quasi incontaminata. Questo interesse, insieme allo studio approfondito del triangolo pitagorico dorico, gli daranno l’input per quelli che sarebbero stati i suoi primi lavori dedicati all’Arte Oggettiva (mandala P. 1992 – 1996). Si appassiona alla geometria sonora con i suoi angoli sonori e i suoi accordi geometrici, imparando le corrispondenze esistenti tra gli angoli, le lunghezze d’onda e le frequenze, i suoni e ovviamente i colori. 

Nel 1996 si trasferisce a Roma e nel 1997, realizza un altro genere di mandala che esprime anch’esso un’equivalenza tra suono, colore, movimento, angolo etc., ma strettamente personalizzati, cioè fatti appositamente per una determinata persona, in rapporto alla sua struttura,  (mandala A. 1997 – 1999).

Questi studi dunque lo portano a conoscenza delle correlazioni tra suoni e colori, poiché appartenenti tutti alla stessa energia e delle relazioni tra un colore e i suoi complementari ed i suoi armonici.

Nei dipinti di Nunzio Di Fabio gli accostamenti cromatici provengono da questa interiorizzazione. Pensa dunque anche al mondo delle frequenze.

Le sue opere non sono solo la manifestazione riflessa delle sue sensazioni, del suo modo di percepire la natura con i suoi elementi, in questo senso un tipo di arte ovviamente soggettiva, ma dentro i suoi paesaggi onirici, se osservati più da vicino, affiorano le risonanze e i loro armonici nella materica composizione generale. L’artista tenta, quindi, di oggettivarne il senso.

Nella sua mente esiste dunque un piano creativo che trasmette sulla tela utilizzando i colori quasi come una composizione musicale dove si possono ritrovare il Ritmo nei movimenti, nelle linee di forza, nella parte più istintiva del dipinto, la Melodia, ossia i contrasti nella successione cromatica (contrasti dettati da intervalli consonanti) ed infine l‘Armonia nella sovrapposizione e nella simultaneità dei colori.

Come ha appreso dai suoi studi, viviamo in un pianeta molto particolare rispetto a ciò che esiste nell’universo, composto fondamentalmente da uno stato della materia chiamato plasmico. Dei restanti quattro stati: il solido, il liquido, il gassoso e l’elettromagnetico, solo i primi tre sono i più “comuni”, ossia più familiari per la loro relazione primaria con i sensi volgari di percezione, anche se in definitiva l’essere umano li possiede tutti dentro di sè. Tralasciando lo stato plasmico, gli altri possono essere rappresentati, in un certo senso, dalla terra, dall’acqua, dall’aria e dal fuoco, elementi della natura e dell’essere umano. Quando Nunzio Di Fabio dipinge i riferimenti a questi elementi sono sempre presenti, alle volte polarizzando l’opera su uno di essi in particolare, altre volte inserendoli tutti ma con differenti gradi di rilevanza. Il suo interesse è di esprimere le sue emozioni e le sue riflessioni usando la pittura come mezzo e l’arte oggettiva come punto di partenza.

Tra le esposizioni hanno la preminenza la mostra internazionale del fumetto, a S. Marino;  il 1° premio "Caldari Murales"; la partecipazione al restauro di Villino Cagiati (Art Nouveau); la collettiva nella galleria "Angelo Azzurro"  e  "Zeroseven"  (Roma), le personali di pittura ad Ortona  (Chieti), Fregene (RM), Fiumicino (RM), Bologna,  Miramar (Argentina). E' invitato dalla H.P.  alla HypeGallery  di Milano per la prima mostra svolta in Italia di opere riprodotte in stampa. Partecipa nel 2006 alla collettiva presso la galleria Pancaldi (Roma) esponendo l'opera "sottofondo marino" insieme a opere di: Schifano, Alinari, Angeli, Pozzati, Festa ed altri importanti pittori contemporanei. Espone l'opera "Caldo secco" alla Biennale FreeArte 2007 presso la galleria Il Canovaccio-Studio Antonio Canova, nota come lo studio dello scultore Canova situata nel cuore del centro storico di Roma, con opere di artisti di chiara fama  internazionale quali Mimmo Rotella, Sandro Chia, Pietro Annigoni, Omar Galliani, Antonio Bueno, Bruno Ceccobelli, Paul Kostabi, ed altri noti pittori. Sempre nel 2007 espone in collettiva l'opera "Pentagramma", insieme a opere di: Ugo Attardi, Alberto Sughi, Enrico Benaglia, Aldo Riso ed altri artisti presso l'Accademia di Romania. Invitato al festival Roma arte 2008 presso l'Ambasciata della Repubblica Araba d'Egitto, ha esposto le opere "Danza dall'oriente", La corsa del drago", Verso casa" e "3D", insieme a opere di: Giorgio De Chirico,  Renato Guttuso,  Franco Angeli, Piero D'Orazio.

2010

  • Mostra internazionale Italia arte 2010 Villa Gualino – Torino. Opere presentate: "Sottofondo marino", "Sinfonia d'acqua".
  • Pinacoteca Civica di Imperia – Imperia. Opere presentate: "Meduse danzanti", "Tempesta".
  • Galleria Brehovà – Praga, Opere presentate: "Angelo di fuoco", "Elettrizzante", "Il sigillo ulteriore".

2011

  • Mostra internazionale Italia arte 2011 Villa Gualino – Torino. Opere presentate: "La corsa del drago", "Doppio senso", "Aurora".
  • Istituto di Cultura di Copenhagen. Opere presentate: "Il cielo di Bach", "Riflessi". 
  • Galleria Cassiopea - Roma. Opere presentate: "Agave", "Falsa notte".
  • Macro di Roma - videoinstallazione per  "Notte degli Italici: diritto agli autori". Opera video presentata: "Mandala dinamico", (anticipazione).
  • Esposizione Internazionale d'Arte della Biennale di Venezia - padiglione Italia Regione Abruzzo - Polo Museale S. Spirito - Lanciano. Opera esposta: "Sottofondo marino".
  • Mostra temporanea in occasione degli eventi del 178° anno delle Feste del settembre lancianese - Lanciano. Personale di pittura.
  • AltreStorie - Sensory Concept Store - Roma. Opera presentata: "Il concerto degli elementi".
  • Commistioni D'Arte: il primato della libertà espressiva nell'era della globalizzazione. Galleria Cassiopea - Roma. Opere presentate: "guarda in alto", "Oltre il bosco".

2012

  • L'immagine di sé. Rassegna della "creatività allo specchio". Cappella Orsini - Roma. Opera presentata: "In&Out".
  • Dinamismo Armonico e Linee Parallele. Aurum - Pescara. Personale di pittura.
  • Trifoglio Arte - Pescocostanzo. Opera presentata: "L'Alieno".
  • Palazzo Nanni, Trifoglio Arte - Campo di Giove. Opere presentate: "Antartide", "Il concerto delgli elementi", Sinfonia d'acqua", "Il cielo di Bach".

2013

2014

  • Da Canosa in poi. Canosa Sannita - (CH). Personale di pittura.

2015

2016

  • Astrazione

2017

  • Osservazione

2018

  • Contemplazione

2019


Ad oggi il  punto fisso dell'artista è il Dinamismo Armonico.

Sul sito è consultabile anche la galleria   Linee Parallele     e    Puzzle di Nozze

Trova la tua occasione con "Le aste di Nunzio".

Clicca sul link    Facebook Logo   e richiedi l'iscrizione al gruppo.

In questo gruppo metterò all'asta alcuni dei miei lavori. Accanto al titolo dell'opera troverete la tecnica, le misure, l'anno e il prezzo di partenza.